l'Italie en Scène

"per la diffusione dell'arte e della cultura italiana"

Il Botteghino




Quando nel 2002 a Vito Laraspata venne l’idea d’inviare ad una stretta cerchia di amici, colleghi e conoscenti un bollettino di un paio di pagine con l’intento di ragruppare i principali appuntamenti culturali italiani a Bruxelles, non pensò minimamente che avrebbe mantenuto l’impegno fino ad oggi. Le edizioni hanno superato i 200 numeri, con una frequenza quindicinale per otto anni e poi mensile: si è ampliato, sia di pagine (arrivando a 12, 14, 16 ed anche a 18 pagine con ‘numeri speciali’ e ‘inserti’per anniversari, elezioni, eventi di pubblico interesse), sia d’informazione (con articoli d’interesse per gli italiani all’estero), sia di destinari (con una lista d’invii di quasi 2.500 indirizzi). Perchè “Il Botteghino”? Perchè si sentiva la mancanza di questo tipo d’informazione, soprattutto culturale, nella società belga. Infatti, "Il Botteghino" è nato per soddisfare la sete d’informazione degli italiani residenti in Belgio (ma anche per i non italiani amanti della nostra bella lingua) diventando così un punto di riferimento per il lettore, un punto d’incontro, proprio come il banco per la vendita dei biglietti per gli spettacoli pubblici. - - È distribuito gratuitamente per via telematica a chi ne fa richiesta. Una considerazione puramente giornalistica: il giornalismo oggi è, purtroppo, diciamolo pure, schierato politicamente, parziale e desideroso di voler convincere più che dare notizie. -Essendo io stesso giornalista, non posso esimermi dal dire-che, almeno in teoria, la funzione principale e unica del giornalista dovrebbe essere quella di informare. In una società democratica il giornalista deve fornire le notizie per dare un'accurata ed imparziale informazione ai cittadini, - - metterli al corrente dei fatti - affinché attraverso essi possano prendere le proprie decisioni". È questo l’intento de “Il Botteghino”. Un grazie va ai nostri affezionati lettori che mi hanno dato il coraggio e la forza di perseverare.

Ancora grazie e buona lettura.

Vito Laraspata

"Il Botteghino Novembre 2017"

<

Approfondimenti e inserti